IL FESTIVAL 

Si svolgerà nel centro storico di Lucca la prima edizione di WØM FEST, festival della musica e della canzone italiana. Dal 26 al 28 maggio 2017, nel giardino della cinquecentesca Villa Bottini, si terrà la manifestazione che avrà come attrazione principale le nuove proposte della scena indie-italiana. Tra gli ospiti, infatti, ci saranno tre promettenti talenti del nostro paese: GazzelleGiorgio Poi e Lucio Corsi

Oltre ai concerti il giardino del festival, ospiterà delle aree espositive curate da giovani artisti lucchesi, in particolare dallo spazio espositivo indipendente e laboratorio di autoproduzione Spazio LUM e da BORDA!Fest, festival lucchese autorganizzato del fumetto e delle produzioni visive, musicali e letterarie sotterranee.

Vagando per il giardino troverete anche il vinyl shop in cui avrete la possibilità di scovare pregiati pezzi da collezione, curiosare tra gli showcase di alcune etichette indipendenti del territorio o gustarvi ottimi panini espressi, birre, vini e cocktail nei punti food&drink curati da Ottavo Nano e Ciclo Divino.

WØM FEST è frutto del lavoro della neonata associazione culturale WOM che, da circa un anno e mezzo, si occupa di promuovere iniziative nel territorio lucchese per lo più incentrate sulla musica dal vivo. L’evento è stato reso possibile grazie ai due main sponsor Città di Lucca e Ottavo Nano. Gli altri partner che WØM FEST ringrazia sono RadioecoCaroline RecordsBenoise e Punto Musica Lucca.

EL.CON SNC, UNIVERSAL GROUP SRL, AZZURRO SRL, SOUL FOOD SRL - PUCCINELLI VALENTINA TABACCHI, TOSCANA TIPICA SRL, INDUSTRIE MICHELI / PIZERO DESIGN, R.A.F. DI RAGGHIANTI FRANCA, MASSONI P M, QUI BAR - LA TUA IDEA DI QUIRICONI DINA, CAMPER IL SERCHIO, B & B IL SEMINARIO DI GAMBOGI PAOLO, CLD SRL / CL CONCGLOMERATI LUCCHESI, GIANNINI SRL, NEW ELECTRONIC MANIA, STRIGOLI BROKER SRLS, B.T.E. DI BERTINI SIMONE, BAREFOOT LIFE, DAL MONTE UFFICIO, STUDIO AFFITTI IMMOBILIARI DI CATELLI MARCO, METRO QUADRO IMMOBILIARE, AGATHA IMAGINA.


Artisti

Gazzelle

Gazzelle

w/TOMMASO TANZINI

La “scena romana” ha un nuovo capostipite che si chiama Gazzelle. Il suo disco d’esordio “Superbattito”, è senza dubbio tra i più chiacchierati di quest’anno e, super battiti sono anche quelli che si sentono alle transenne, causati dal pubblico in visibilio, durante i concerti sold-out che il cantante sta anellando su e giù per l’Italia.

Una serie incredibile di singoli che ti entrano nel cervello al primo ascolto, quelli contenuti tra le 8 tracce dell’album dalla copertina più che rappresentativa del sexy-pop di Gazzelle. Il rimando allo stile melodico di Calcutta e al sound de I Cani di Niccolò Contessa, fa sì che Superbattito sia un lavoro compatto, fresco e ben radicato nella contemporaneità musicale del nostro paese. Ciò permetterà di far echeggiare i ritornelloni del giovane e misterioso artista, in molti stereo durante le vacanze estive. Magari addentando, prima del tuffo in mare, uno zucchero filato.


Giorgio Poi

Giorgio Poi

w/GONZAGA

Il leader delle band Cairobi (ex Vadoinmessico) Giorgio Poti, in arte Giorgio Poi, irrompe prepotentemente nello scenario dell’indie-italiano con l’album “Fa Niente”. Quella del cantautore 31enne, nato a Novara, è stata tra le uscite più attese di questo 2017, tanto da essere inserito da rollingstone.it tra i 10 dischi di cui proprio non si vedeva l’ora far suonare nelle proprie cuffiette.

Le 9 tracce di Fa Niente sono un’originale miscela che unisce la grande tradizione italiana di Battisti, Rossi, Dalla ad un sound di respiro europeo sulla linea di Tame Impala, MacDeMarco e Real Estate, il tutto amalgamato e reso unico dal particolare timbro vocale spesso impreziosito da echi e reverberi. Il leitmotiv che emerge dai testi, pieni di immagini fresche e dirette, è un insieme di malinconia, rassegnazione e racconti di gesti quotidiani, poco importanti se non insignificanti, per i quali non vale nemmeno la pena di mettere la sveglia per alzarsi al mattino. Ascoltando il disco di Giorgio Poi sembra di immergersi in un viaggio lisergico tra palme caraibiche e tubature. Suonerà a WØM FEST sabato 27 maggio, preceduto dai GONZAGA.



Lucio Corsi

Lucio Corsi

w/L'ALBERO

Le regole dell’attrazione governano il nuovo lavoro di Lucio Corsi, giovane cantautore che, dopo lo split “Altalena Boy/ Vetulonia Dakar”, ha dato alle stampe “Bestiario Musicale”. Si tratta di attrazione dell’autore verso la propria terra, le proprie origini, i propri vicini di casa, ovvero gli animali che vivono nell’entroterra maremmano.

Si tratta dell’attrazione verso un mondo immaginario che, dalla sua testa, viene tradotto in canzoni avvolgenti, semplici e mai banali. Si tratta dell’attrazione verso il proprio background di ascolti che affonda le radici nel glam di Bowie, Lou Reed ma anche nell’intimità di Nick Drake e al cantautorato italiano più colto. Si tratta dell’attrazione per Lucio che, chi si trova ad assistere ad un suo concerto, prova durante la narrazione dei suoi racconti fantastici. Provare per credere.


Villa Bottini

Lo scenario in cui si svolgerà WØM FEST sarà il meraviglioso parco di Villa Bottini, gioiello indiscusso del centro storico di Lucca. 
Costruita nel XI sec. dalla famiglia Buonvisi e acquistata agli albori dell’ottocento da Elisa Bonaparte, sorella di Napoleone, la villa contiene all’interno del proprio recinto un giardino ricco di fontane, roseti, siepi, alberi e ampie zone verdi che regalano un’esotica sensazione di pace.
Dal 26 al 28 maggio, questi spazi saranno adibiti per farvi vivere tre giorni magici immersi tra musica e arte. 
Indirizzo 
Via Elisa, Centro Storico, Lucca

Questo sito utilizza cookie. Continuando a navigare si accettano i termini. Informazioni